Benvenuto sul sito della Procura di Roma

Procura di Roma - Ministero della Giustizia

Procura di Roma

Nulla osta e autorizzazioni per convenzioni di negoziazioni in materia di separazioni e divorzi

cos' è

Il servizio è svolto presso l’Ufficio affari civili con sede in viale Giulio Cesare n. 54 b secondo piano, stanza N. 131.
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,00.

In caso di necessità si riceve solo su appuntamento per il quale occorre prenotarsi obbligatoriamente ai seguenti indirizzi di posta elettronica: 
 

                   E mail: affciv.procura.roma@giustizia.it 

                  PEC: affaricivili.procura.roma@giustiziacert.it 

 

                Per il servizio dei nulla osta ed autorizzazioni in materia di separazioni e divorzi è necessario inviare tutta la documentazione ai seguenti indirizzi di posta elettronica: 

                   E mail: affciv.procura.roma@giustizia.it 

                  PEC: affaricivili.procura.roma@giustiziacert.it 

UFFICIO INCARICATO

Ufficio Affari Civili - Sede presso il Tribunale Civile di Roma

Responsabile: Ferdinando Correale

Orario: L'Ufficio non aperto al pubblico

Telefono: 06 3577 261 - 316

Email: affciv.procura.roma@giustizia.it

Pec: affaricivili.procura.roma@giustiziacert.it

cartina
Come arrivare

Ubicazione Ufficio

Sede: Viale Giulio Cesare, 54B

Piano: presso il Tribunale Civile di Roma - Piano Secondo

Stanza: 131-136

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

E’ necessario produrre, oltre ad una  istanza indirizzata al Procuratore della Repubblica utilizzando preferibilmente l’apposito modulo predisposto dall’Ufficio, la seguente documentazione:
- due convenzioni di negoziazione assistita, in originale, con autentiche di firme dei coniugi da parte degli Avvocati;
- l’estratto per riassunto dell’atto di matrimonio rilasciato dal Comune presso cui è stato celebrato il matrimonio;
-i certificati di residenza di entrambi i coniugi;
-il certificato di stato famiglia di entrambi i coniugi;
- la dichiarazione dei redditi dei coniugi relativa agli ultimi tre anni (ovvero dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 76 D.P.R. 445/2000 unitamente a copie fotostatiche non autenticate dei documenti di identità );
- la certificazione di autosufficienza economica dei figli maggiorenni: che può essere provata o con dichiarazione da parte dei figli maggiorenni ovvero producendo la dichiarazione dei redditi dell’ultimo anno di questi ultimi (in caso di impossibilità è sufficiente anche una  dichiarazione sostitutiva resa dai genitori ai sensi degli artt. 47 e 76  d.p.r. 445/2000, unitamente a copie fotostatiche non autenticate dei documenti di identità)
-certificazione sanitaria relativa a figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave.
** In  caso di richiesta di cessazione degli effetti civili del matrimonio ovvero di  scioglimento del matrimonio nei casi di cui all'articolo 3 primo comma  numero 2) lettera b della legge 1 dicembre 1970 n. 898 deve altresì prodursi:   
-verbale ed omologa se la separazione è stata consensuale;
-sentenza di separazione giudiziale con attestazione del passaggio in giudicato;
-copia autentica dell’accordo di separazione a seguito della convenzione di negoziazione assistita
- copia autentica dell’accordo di separazione concluso e certificato dall’Ufficiale dello Stato civile
*** In caso di richiesta di modifica delle condizioni di separazione e divorzio è necessario allegare:
-verbale ed omologa se la separazione è stata consensuale;
-oppure sentenza di separazione o di dichiarazione di cessazione degli effetti civili e/o di scioglimento del matrimonio con attestazione del passaggio in giudicato;
-ovvero copia autentica della convenzione di negoziazione assistita di separazione personale, di cessazione degli effetti civili del matrimonio, di scioglimento del matrimonio precedentemente conclusa e che si intende modificare.
   L’istanza ed i documenti allegati devono essere presentati dall’Avvocato o dagli Avvocati che hanno assistito i coniugi nella conclusione della convenzione. Ove il deposito avvenga ad opera di uno degli Avvocati, è necessario produrre anche la delega alla presentazione ed al ritiro da parte degli altri Avvocati intervenuti nell’accordo.
    Il deposito degli atti è consentito solo a mano e nel formato cartaceo.
    Il ritiro del nulla osta e/o della autorizzazione del Pubblico Ministero potrà essere effettuato a partire dal quinto giorno successivo a quello della presentazione della documentazione. L’addetto provvede ad attestare la data del ritiro della documentazione.

 

Torna a inizio pagina Collapse